Guide

Come Decorare Lampada di Vetro

Luca No Comments

Sono sempre di più gli appassionati che nel tempo libero si dedicano completamente all’arte del decoupage, del cartonaggio, dello scrapbooking e di tutte le altre attività che implichino un pizzico di creatività e fantasia. In questa guida ti spiegherò come rendere più bella una vecchia lampada di vetro.

Per cominciare procurati un tovagliolo con stampe di fiori. Quindi incollalo, utilizzando preferibilmente una colla spray sulla lampada, facendo bene attenzione a ricoprirla tutta. Continuando, rivesti il tutto con una pellicola termoformabile e pitturala interamente di bianco allo scopo di farne risaltare i colori.

Ora ritaglia a grandi linee i fiori di lavanda dal primo velo del tovagliolo stampato. Diluisci con acqua la colla vinilica, e passala sul fiore ritagliato per incollarlo alla pellicola; ritaglia poi con estrema precisione, una volta asciutto. Riscalda con la fiamma di una candela tutte le zone, una per volta, dei fiori e delle foglie.

Ti consiglio vivamente di scaldare il lato non lucido. Quindi modella da rovescio i fiori e le foglie con un bulino. Per assemblare i pezzi, utilizza punti di colla a caldo ed aiutati con uno stuzzicadenti per posizionare la goccia di colla senza macchiare la lampada. Se preferisci, aggiungi dei glitter, per personalizzare la tua opera.

Come Decorare Lampada di Carta

Luca No Comments

Basta un foglio di carta e fantasia per rinnovare una lampada di carta e renderla unica. Le lampade di carta bianca non hanno un costo elevato ma sono innocue in questa guida vi spiego come renderla unica. Non è difficile e non occorre molto tempo.

Occorrente
Lampada di carta
Foglio di carta di riso
Pennello fine
Matita
Forbici
Colla
Acqua

Disegniamo la sagoma di una luna e di alcune stelle sulla superficie della lampada di carta. Teniamo un tocco delicato perché con la matita potremmo rompere la carta della lampada. Scegliamo per questo una matita dalla punta morbida. Prepariamo ora la colla in un piatto di plastica con un po’ d’acqua. Mescoliamo bene il tutto.

Cerchiamo di ottenere una colla liquida. Prendiamo ora i due fogli di carta di riso e incominciamo a tagliarli a pezzetti, tipo mosaico di carta. Ora riprendiamo la lampada e stendiamo un velo di colla sulla sua carta dove abbiamo disegnato la stella e incominciamo ad incollarvi i pezzi gialli della carta di riso.

Facciamo la stessa cosa per la luna e per lo sfondo con i pezzi dell’altro colore. Aspettiamo che si asciughi bene il tutto. Vi consiglio di lasciare qualche millimetro fra un pezzo e l’altro per dare così l’effetto mosaico e di posare la colla un pezzo alla volta. Una volta incollate tutte le tessere di carta possiamo ristendervi sopra un leggero strato di colla per proteggerle.

Come Decorare una Lampada con Margherite e Fiorellini

Luca No Comments

Per realizzare una lampada da camera dai decori originali e brillanti, raffiguranti colorati e delicati rametti di margheritine e altri fiorellini, vi suggerisco di leggere e mettere in pratica, le semplici e artistiche indicazioni tecniche qui illustrate. Si tratta di un modo molto rapido, fantasioso e divertente di abbellire un comune lume, in modo trasformarlo in un oggetto d’arredo dai bellissimi e luminosi decori.

Occorrente
Lampada con base in ceramica e cappello in tessuto
Colori smalti acrilici
Pennelli
Microperline colorate
Foglio biadesivo
Piatto di carta
Carta da lucido
Matita
Spugna

Per iniziare, occorre prendere la base in cotto di una lampada da tavolo, di un colore neutro, e dipingerla con un colore smalto acrilico ad acqua, di una tonalità scura, per far risaltare meglio i decori pittorici da realizzare successivamente. A tale scopo, occorre stendere il colore scelto con l’aiuto di una piccola spugna, eseguendo dei leggeri e costanti movimenti circolari, su tutta la superficie del tuo oggetto di ceramica, e lascia asciugare bene.

Nel frattempo, schizza con una matita o un pennarello, su di un foglio di carta lucido, la sagoma di un rametto di piccole margheritine con foglioline, e altri decori floreali, da riprodurre sulla tua lampada da tavolo. Dopo di ciò, prepara dentro un piatto di carta, i colori che ti serviranno per creare tante piccole piccole margherite e fiorellini colorati. Dopodichè, prendi un pennello a punta fine, e inizia a dipingere, picchiettando con cura, prima le varie margheritine e gli altri fiori, e dopo le foglioline, procedendo con lievi pennellate, dal basso verso l’alto, miscelando bene gli smalti acrilici, e lasciando poi asciugare bene.

Dopo aver dipinto circa tre margherite sulla base in cotto della tua lampada, analogamente, traccia una successione di piccole margheritine e vari fiorellini, lungo tutto il bordo inferiore del cappello in tessuto. Quindi prosegui il lavoro, tracciando la sagome dei fiori da dipingere, e dopo colorando con gli smalti acrilici scelti i vari fiorellini, sfumandoli con una punta di bianco per dargli tridimensionalità. Infine, dopo aver dipinto il decoro floreale sui due pezzi della tua lampada da tavolo, rifinisci il tuo decoro, applicando con minuziosità, sui vari petali delle margheritine dipinte sul cappello, le microperline trasparenti o in tinta, usando il foglio trasparente biadesivo.

Come Decorare Gonna di Jeans

Luca No Comments

Con questa guida puoi creare una bellissima gonna. Tutta personalizzata come vuoi tu. Una gonna di jeans può essere indossata in tante occasioni diverse. Cerca di renderla fresca e giovanile con qualche dettaglio colorato. Buon lavoro e tanta fantasia.

Occorrente
Gonna jeans, 50 cm tessuto fiori, 20 cm organza gialla e 20 cm verde, perline colorate

Tanto per incominciare puoi ottenere la tua gonna da un paio di jeans inutilizzati. Prima di tutto taglia le gambe alla lunghezza che più preferisci. Dopo apri le cuciture e segna due triangoli che devono essere larghi undici centimetri e alti quindici centimetri. Quindi inserisci e cuci alla gonna i triangoli ricavati dalle gambe.

A questo punto prendi il tessuto di cotone e ritaglia i fiori. Devi lasciare due o tre centimetri di bordo. Ora sfrangia la stoffa con la punta delle forbici, mi raccomando fallo bene perchè è importante. Adesso devi ritagliare dei pezzi di forma irregolare dall’organza. Anche in questo caso devi sfrangiarne i bordi.

Attenzione adesso arriva una parte delicata, ovvero bisogna sovrapporre la stoffa a fiori ai pezzi di organza. Deve essere fatto bene perchè deve dare l’idea del prato con i fiori. Il tutto va applicato sulla gonna. Per l’applicazione usa il punto filza sul perimetro del fiore. Infine guarnisci il centro dei fiori con le perline colorate.

Come Creare Planisfero con un’Arancia

Luca No Comments

Cosa succede alla Terra quando si cerca di “appiattirla” su un foglio di carta? Per capirlo, basta sbucciare un’ arancia! In questo modo, infatti, ti accorgerai che la superficie terrestre (cioè la buccia dell’ arancia) si deforma inevitabilmente ogni volta che si cerca di appiattirla su un foglio. Per questo è importante trovare il modo migliore per “sezionare” il globo terrestre prima di “schiacciarlo”. Con due arance e un taglierino, prova anche tu a risolvere questo problema.

Occorrente
Un pennarello indelebile
Due aranci
Un mappamondo
Un taglierino
Un foglio di carta

Con in pennarello indelebile disegna sulla buccia di due arance i continenti, i mari e gli oceani. Per essere il più preciso possibile tieni d’ occhio un mappamondo o in mancanza un atlante geografico. Facendoti aiutare da un adulto, incidi con il taglierino la buccia di un’arancia lungo “l’ equatore”.

In questo modo avrai tagliato la buccia dell’arancia esattamente a metà. Togli delicatamente la buccia e prova ad appiattirla sul foglio. Come vedi, facendo quest’operazione i continenti che si trovano vicino all’ equatore si “dilatano”, mentre quelli vicino ai poli restano invariati. a questo punto sempre con l’aiuto di un adulto proviamo a risolvere il problema con la seconda arancia.

Incidi a spicchi la buccia della seconda arancia, sia sopra che sotto, facendo in modo che tutti gli spicchi si tocchino nella parte centrale.Togli delicatamente la buccia e prova a stenderla su un piano. Avrai quasi la forma di una fisarmonica. Grazie alla divisione in spicchi, questa volta i continenti e gli oceani si sono deformati di meno.