Guide

Come Fare Germogliare i Semi

Luca No Comments

Vuoi fare germogliare i semi prima di piantarli, in modo che le loro piantine escano subito dal terreno? In questa guida ti dirò come fare per farli germogliare. Una procedura che va bene per i semi di qualsiasi tipo. Non occorre nulla di particolare.

Questa procedura che sto per descriverti, è particolarmente indicata soprattutto d’inverno e durante il clima freddo. Infatti, semi piantati normalmente in un terreno freddo, faranno molta fatica a produrre i loro germogli e necessiteranno molti giorni. Invece, con il metodo seguente, in pratica, pianterai come delle piante già nate.

Innanzitutto assicurati che i semi siano secchi. Allora prendi uno straccio, imbevilo di acqua, racchiudici al suo interno i semi da far germogliare e poni il tutto vicino ad una fonte di calore, può essere sopra un termosifone o vicino al camino od anche vicino ad una stufa, avendo cura di metterli ad una sufficiente distanza se la fonte di calore è forte, per fare in modo che non si brucino.

Esponi i semi alla fonte di calore fino a che non vedrai i germogli. Quando vedi che lo straccio si è asciugato, bagnalo di nuovo. Anche se li esponi al calore, ad intermittenza, cioè un po’ si e poi no, non fa niente. Non ci vorrà molto tempo, al massimo 2 giorni vedrai i risultati. Piantando invece semi senza germogliare nel terreno freddo, questi potrebbero anche impiegare più di 10 giorni per spuntare.

Come Realizzare Ciabatte Portachiavi

Luca No Comments

In questa guida, ti insegnerò a fare un simpatico portachiavi, a forma di ciabattine estive, utilizzando della pelle e del feltro o della gomma. Ideale anche per fare un simpatico ed originale regalino. Non mi resta che augurarti buona lettura e via libera alla creatività.

Per prima cosa, prendi la pelle marrone, è importante che non sia troppo sottile, altrimenti non renderebbe bene come suola delle ciabattine.
Quindi prendi una penna e disegna la tipica forma della ciabatta, ovvero una sorta di ovale allungato.
Usa delle forbici ben affilate per tagliare la forma, per non creare i bordi frastagliati.

Ora prendi la macchinetta per fare i fori alla carta, detta anche foratrice, e fai un buchetto su un lato della suola, cercando di non incidere troppo attaccata al bordo, altrimenti si potrebbe strappare.
Fatto questo, prendi della gomma, del feltro, o quello che preferisci.
Può andare bene anche usare uno di quei panni di gomma per pulire i monitor.

Quindi una volta deciso il materiale, fai un rettangolino, e prova la misura perfetta, poggiandola sulla suola.
Quindi taglia gli eccessi e cuci ai bordi della suola.
Se non riuscissi a forare la pelle, puoi usare la colla ed incollarla la fascia.
Puoi aggiungere decori a piacimento.
Ora aggiungi il gancetto nel buco ed il tuo portachiavi a ciabattina è pronto.

Come Fare Ghiacciare una Bottiglia di Birra Immediatamente

Luca No Comments

Questa guida vi illustrerà un fenomeno fisico che consiste nel’istantaneo congelamento di un liquido sotto raffreddato, ovvero un liquido che si trovi al di sotto del punto di congelamento, ma sia ancora nello stato liquido. Con un colpo deciso, si creano dei punti di glaciazione che innescano una reazione a catena, ghiacciando così, tutto il contenuto della bottiglia. Potrai così stupire i tuoi amici durante una serata in compagnia.

Questo gioco di prestigio può essere eseguito con ogni tipo di liquido, ma ogni liquido ha un suo punto di congelamento, perciò prenderemo in considerazione della semplice birra in questo caso. Per prima cosa prendi una bottiglia di birra da 33 cl e riponila all’interno di un comune freezer. Andrà bene una birra di qualsiasi marca, purché non sia una birra particolarmente torbida o dall’eccessiva gradazione alcolica.

Il tempo per portare la bottiglia appena al di sotto del suo punto di congelamento si aggira intorno ai 180 minuti, tuttavia potrebbe variare in base alla temperatura iniziale della bottiglia e alla temperatura interna del freezer. Quando sono quasi trascorse le 3 ore, inizia a controllare la bottiglia per evitare che inizi a congelare, se superate le 3 ore non è ancora ghiacciata, puoi tirarla fuori per tentare l’esperimento.

Per innescare la reazione e creare dei nuclei di glaciazione è necessario dare un colpo deciso al fondo della bottiglia, battendola su una superficie dura oppure contro un’altra bottiglia. Attenzione però a non esagerare, è pur sempre vetro! Nel caso in cui la reazione non avvenga vuol dire che la birra non è stata nel freezer abbastanza a lungo, per questo motivo potresti riporre più birre all’interno del freezer, in modo da poter ritentare l’esperimento nel caso in cui fallisca, ma alla fine il risultato è garantito.

Migliori Applicazioni Smartphone per Dimagrire

Luca No Comments

Tornati dalle vacanze estive si cerca quasi subito di tornare in forma, si sa. Che si vada in palestra, si resti in ufficio o ci si affidi a una dieta, la tecnologia ci aiuta.

Sono tante le applicazioni per smartphone e tablet che ci permettono di dimagrire o stare in forma senza dover necessariamente spendere una fortuna.

Abbiamo raccolto le 5 migliori app gratuite per perdere peso o fare fitness in modo strutturato.

MyFitnessPal
Grazie a un archivio che comprende oltre tre milioni di alimenti differenti e oltre 350 esercizi, questo programma consente di tenere facilmente il conto delle calorie che ingeriamo e consumiamo, secondo obiettivi che abbiamo fissato noi stessi e sopratutto secondo il nostro metabolismo. Disponibile gratuitamente per Android, Windows Phone e iPhone.

Nike Training Club
Chissà come si allena un’atleta. Se vi è capitato di chiedervelo, questo strumento del colosso sportivo fa per voi. Grazie a più di 100 esercizi per tutto il corpo ispirati al lavoro dei migliori sportivi del panorama mondiale è possibile personalizzare il programma di lavoro e monitorare i progressi. Disponibile gratuitamente su Google Play e Apple Store.

Lose It
Quando si vuole perdere peso può essere determinante avere obiettivi mirati e chiari. Questa applicazione permette di scegliere tra traguardi personalizzati in base a sonno, idratazione, assi, grasso corporeo e misure. Disponibile gratuitamente su Google Play e Apple Store.

Peso ideale
Strumento semplice e graficamente godibile per calcolare il proprio indice di massa corporea, o BMI (Body mass index), un dato importante anche per chi già si trova nel proprio peso ideale. Disponibile gratuitamente su Google Play.

Melarossa
L’applicazione legata al sito supervisionato dalla Società Italiana di Scienza dell’Alimentazione permette di personalizzare la propria dieta, grazie a uno strumento messo a punto da un team di esperti nutrizionisti e dietologi. Disponibile gratuitamente su Google Play e Apple Store.

Per concludere, ricordiamo che oggi molte bilance, specialmente nel caso di bilance impedenziometriche, vengono vendute con apposite applicazioni che si connettono al dispositivo e che permettono di controllare l’andamento del peso e di gestire la propria dieta.

Come Realizzare Composizioni con i Fiori Secchi

Luca No Comments

Un decoro floreale trasmette sempre delle emozioni e nello stesso tempo rende allegro l’ambiente. Utilizzando dei fiori secchi si possono comporre dei bellissimi mazzi di fiori o meglio si possono fare composizioni originali che possono essere usati per fare un regalo adatto a qualunque occasione.

La composizione che puoi fare con dei fiori secchi sarà durevole ed inoltre sarà di facile manutenzione. Potrai adattarlo a qualsiasi arredamento. Per fiori secchi si intendono i fiori freschi che sono stati essiccati in modo di conservare al meglio i colori e le forme dei fiori e delle foglie stesse. Potrai essiccare personalmente i fiori per fare poi le tue composizioni, oppure potrai acquistare i fiori secchi.

Qualunque sia la tua scelta, li potrai usare per fare delle ghirlande, dei centri tavola, dei vasi decorativi, delle fioriere, delle ciotole, ecc… Alle tue composizioni potrai dare un carattere classico, romantico, moderno, esotico o etnico. Nelle composizioni potrai anche abbinare della frutta artificiale o degli ortaggi, ma potrai anche aggiungere delle candele, delle pigne, delle bacche, delle spighe o semplicemente dei rami.

Prima cosa, per farti una composizione, dovrai scegliere gli elementi e lo stile che vuoi attuare. Dovrai procurarti una attrezzatura di base, formata da cesoie, forbici, pinza, rete di metallo, filo di ferro, del muschio, della spugna sintetica, carte, nastri e fili colorati, nastro adesivo, colla ecc…o meglio tutto quello che la tua fantasia ti suggerisce.. Questi materiali non sono molto costosi e soprattutto sono facilmente reperibili nei centri commerciali a prezzi modici.

La composizione la potrai fare in modo tradizionale, vale a dire abbinando diversi tipi di fiori, foglie, rami, frutta e verdura; oppure classica, simmetrica o asimmetrica, l’importante è che l’effetto finale doni una sensazione di equilibrio, facendo attenzione ad accostare in modo armonioso i colori.

Per fare una buona composizione è necessario che usi un contenitore idoneo, come ad esempio un vaso, un piatto, un vassoio, un contenitore di ceramica o di vetro, oppure di coccio, terracotta o anche di vimini. All’interno del contenitore che vuoi usare metti della spugna sintetica oppure del muschio sintetico avvolto con rete metallica. Quindi potrai iniziare a fare la tua composizione, ricordando che i fiori e le parti vegetali che metterai per ultimi saranno quelli che risalteranno di più.
6 Se vuoi usare fiori, foglie o rami freschi, dovrai quindi prima farli seccare. Se si tratta di fiori, dovrai farli seccare appesi al contrario in un luogo fresco e a mezza ombra. Una volta che saranno seccati spruzzali con della lacca per capelli. Questo sistema è ideale per le rose, per la mimosa, per i rami di pino, per le margherite, per i crisantemi, ecc.

Se vuoi inserire dei rami nella composizioni, ricorda di pulirli ed i spruzzarli con della vernice trasparente. Per seccare le foglie o i rami completi di foglie, li puoi far seccare mettendole all’interno di un libro, dopo averle racchiuse tra due fogli assorbenti. Anche in questo caso prima di aggiungerle nella composizione, procedi a renderle lucide sempre con della vernice lucida spray.

All’interno della composizione potrai quindi aggiungere anche oggetti, come ad esempio delle candele, dei pupazzetti, delle statuine di ceramica o di legno, delle fotografie, ecc… Oppure volendo potrai abbellire la composizione con della frutta o degli ortaggi artificiali. L’accostamento dovrà dare una buona visione e un buon abbinamento di colori tra fiori, foglie e verdure o ortaggi.

Una volta terminata la composizione a seconda dei tuoi desideri, ricorda che per togliere la polvere che si formerà su di essa, senza rovinarla, dovrai ricorrere all’uso del phon. Lo dovrai fare ad aria fredda tenendolo a distanza dalla composizione.. Oppure potrai esporre la tua composizione su un davanzale durante una giornata ventilata e asciutta, ma soprattutto calda. Per ravvivare i colori della tua composizione dovrai ricorrere a dei prodotti che troverai facilmente in commercio.

Se decidi di fare una composizione al fine di farne un regalo, inserisci all’interno della composizione qualche oggetto che abbia una qualche correlazione con la persona a cui vuoi fare il regalo, oppure se il dono avviene per festeggiare qualche festività, aggiungi allora qualche oggetto che rammenti la festività.