Fai da Te

Come Installare una Lavabiancheria

Luca No Comments

La lavabiancheria è diventato un elettrodomestico indispensabile per la casa sia per la comodità di utilizzo che per l’igiene. Quando si decide di acquistarne una, bisogna tenere presente alcuni fattori e soprattutto la corretta installazione. Ecco come fare.

La prima cosa da tenere presente quando si decide di sostituire o acquistare una nuova lavabiancheria è lo spazio in cui installarla. Ovviamente questo fattore dipende dalle prese d’acqua, corrente e scarico che sono state previste nel vostro appartamento. Se dovete semplicemente sostituire una vecchia lavabiancheria e avete uno spazio obbligato, prendete semplicemente le misure quali: larghezza, profondità e altezza.

Se invece dovete installarne una per la prima volta,controllate che siano presenti nella parete una presa schuko per la spina della lavabiancheria con interruttore (di accensione e spegnimento della presa stessa), uno scarico acqua in cui posizionare il tubo di scarico acqua della lavabiancheria e una presa d’acqua a rubinetto per l’ingresso acqua nella lavabiancheria.

Ricordatevi che quando acquistate la lavabiancheria deve avere i tubi presenti per l’immediato collegamento. Quindi quando arrivate a casa, togliete i perni a bullone presenti nel pannello posteriore della lavabiancheria, cioè quelli che tengono fermo il blocco motore per gli spostamenti, svitandoli con una chiave inglese adatta. Estraete i cilindri di plastica. Quando siete sicuri di avere tolto tutti i blocchi, collegate la presa d’acqua e di scarico al vostro appartamento e introducete la spina elettrica.

Aprite quindi il rubinetto dell’ingresso acqua, attendete qualche istante, quindi accendete la lavabiancheria e mettete un programma qualsiasi per provare il corretto funzionamento. Interrompete dopo qualche minuto (dopo esservi assicurati che è presente acqua nel cestello) e posizionate i programmi a scarico acqua in modo da assicurarvi il corretto funzionamento della pompa di scarico.

Come Installare una Lampada e una Presa su una Parete Esterna

Luca No Comments

Al momento dell’acquisto, accertati che la lampada da parete o la presa siano del tipo adatto per essere installato all’esterno. La prima deve essere protetta, per esempio, da un telaio metallico in modo da non essere danneggiata in caso di forte maltempo e la seconda dev’ essere dotata di una guarnizione di gomma che impedisce all’acqua e all’umidità di penetrare nella scatola di montaggio.

Occorrente
Martello
Scalpello
Trapano
Gesso e stucco
Matita
Tasselli
Cacciavite

Prima di tutto, stacca la corrente elettrica dall’interruttore generale. Poi controlla se esistono scatole di derivazione in prossimità del punto in cui vuoi installare la lampada esterna. Scegli quella più vicina e e verifica se c’è già collegato un interruttore. Se c’è, ti basterà sostituirlo con un deviatore. Adesso segna, sulla parete esterna e sul punto corrispondente alla parete interna, il punto esatto dove collocare la lampada e, con martello e scalpello scava sulla parete interna un canale, partendo dal segno fino alla scatola di derivazione e da questa al punto dove metterai l’interruttore.

Se pensi di sostituire un interruttore già esistente con un deviatore, stai attento a non danneggiare il cavo di alimentazione incassato nel muro, che collega già l’interruttore alla scatola di derivazione. In caso contrario, scava anche la nicchia per la scatola di montaggio dell’interruttore e monta la scatola. Adesso vai al punto dove hai segnato la posizione della lampada esterna e comincia a scavare il canale facendo un foro nella parete con il trapano. Per far passare il cavo senza problemi, usa una punta un po’ più grossa della sezione del cavo che dev’essere di 1,5 mm quadrati.

Metti nel canale due cavi di questa sezione e lunghi abbastanza per consentirne i collegamenti. Fai passare quello per la lampada attraverso il foro e porta l’altro fino alla scatola dell’interruttore. Ricopri il canale con il gesso e liscia. Quando il gesso è asciutto, livella lo stucco, liscia di nuovo il tutto e lascia asciugare perfettamente prima di collegare i fili elettrici. Togli la guaina all’estremità dei cavi e spella i conduttori, collega il nuovo interruttore, o il deviatore. Collega poi, entrambi i cavi alla scatola di derivazione.

Appoggia la lampada contro la parete esterna e segna con una matita la posizione delle viti per fissarla. Fai i fori con il trapano, inserisci i tasselli e avvita il supporto della lampada alla parete, dopo che hai fatto passare il cavo di collegamento nel foro apposito. Fissa il cavo ai morsetti del portalampada e, se è fornito di un proprio cavo, collegalo all’altro tramite una morsettiera. Il supporto della lampada deve avere una guarnizione di gomma per isolarlo dall’acqua dopo che lo hai fissato alla parete, in caso contrario, metti lungo il bordo un sigillante. Poi avvita il portalampade, la lampadina, monta la calotta e riattacca la corrente elettrica.

Come Installare una Guida Elettrica

Luca No Comments

Il sistema di illuminazione più comune è certamente quello a soffitto, con un lampadario o una plafoniera, che si collegano al circuito elettrico tramite le scatole di derivazione incassate. Per avere un’ illuminazione migliore o particolare, puoi usare dei faretti, magari montati sull’apposita guida elettrificata. Ti spiego come fare a montare la guida.

Occorrente
Cacciavite cercafase
Matita
Trapano
Tasselli
Viti

Se scegli di montare una guida con più faretti, stai molto attento che questi non superino il carico totale che il circuito può sopportare. Poi, procedi con l’ installazione della guida che, è costituita da una fascia in alluminio profilato ed ha a una delle due estremità un foro che permette il passaggio del cavo di alimentazione e dei morsetti che permettono il collegamento del cavo. Sulla guida corrono i conduttori che ti permettono di posizionare le luci dove vuoi tu.

Stacca l’ interruttore generale, togli dalla guida il coperchietto che protegge i morsetti e appoggia la guida contro il soffitto. Sistemala facendo in modo da far trovare i morsetti in corrispondenza del foro d’ uscita del cavo di alimentazione. A questo punto, traccia una linea sul soffitto, facendo scorrere una matita lungo il lato della guida. Adesso, posiziona le staffe con spazi regolari e con il centro in corrispondenza della linea che hai tracciato.

Quando posizioni le staffe, segna sul soffitto, sempre con la matita, la posizione dove dovrai mettere le viti per il fissaggio. Usa il trapano per fare i fori, inserisci i tasselli e fissa le staffe al soffitto. Poi avvita, in parte le viti laterali delle staffe. Passa il cavo di alimentazione nel foro all’estremità della guida, spingi la guida dentro le staffe e avvita bene a fondo le viti laterali. Adesso, fissa i conduttori di fase, del neutro e quello di protezione ai morsetti. Spingi all’interno, nel foro praticato nel soffitto l’ eventuale eccedenza di filo e metti il coperchio alla morsettiera.

Come Installare Doppia Marmitta sull’Auto

Luca No Comments

L’installazione della doppia marmitta è un modo semplice per rendere più potente la propria automobile. Se anche tu sei interessato a questa operazione, ma vuoi spendere poco, leggi la seguente guida, molto semplice e veloce, avendo a disposizione le cose qui sotto elencate.

Occorrente
Tubo
Staffe per tubo
Filo di ferro
Coprimarmitta cromato

Per prima cosa monta il copri marmitta cromato sulla marmitta già presente e poi prendi le misure per montare il pezzo di tubo, che deve avere lo stesso diametro dell’altra marmitta. Cerca dall’altra parte della marmitta uno spazio dove alloggiare le staffe, dopodichè avvitale attorno al tubo stesso.

Alcune auto sono già predisposte per la doppia marmitta: se anche la tua lo è, ancoravi sopra il tubo; se ne sei capace, salda il tubo al telaio, ricordandoti che non può uscire dal paraurti più di 5 cm.
Se vuoi modificare anche il paraurti, fallo fare ad un esperto; alcune macchine, invece, hanno una specie di tappo per questo scopo: in questo caso, toglilo.

Ora monta il secondo coprimarmitta sull’altro tubo.
A differenza della marmitta vera e proprio, questo tubo costa molto meno, ti dà lo stesso effetto e non è assolutamente difficile come la seconda marmitta da montare.
Inoltre devi sapere che questo tubo non trasgredisce le regole del codice stradale.