Cucina

Come Fare Torta con il Formaggio e l’Uvetta

Luca No Comments

Nella guida seguente, ti consiglio un’altra ricetta buonissima, la torta al formaggio e uvette. Questo dolce è uno dei miei preferiti ed è abbastanza facile da preparare. Se ti ho incuriosito, leggi questa guida e inizia a preparare questo dolce buonissimo.

Occorrente
1 kg di ricotta
100 g di uvetta
2 cucchiai di essenza di rum
500 g di farina
250 gr burro
2 uova
Buccia di limone o di arancia
Zucchero a velo
1 tuorlo d’uovo
100 ml di acqua

Una volta acquistato gli ingredienti, sei pronto a preparare questo dolce buonissimo. La prima cosa da fare è quella di mettere le uvette in una padella insieme al rum e le lasci da parte. Poi, devi preparare la pasta, ma se la trovi gia’ fatta al supermercato, puoi usare quella, io ti consiglio di prepararla in casa, sarà più buona e avrai più soddisfazione. Ora metti in un vassoio le uova e mescolale bene con il burro. In seguito, aggiungi pian piano la farina e l’ acqua, mescolando per tutto il tempo. Dopo aver aggiunto tutta l’ acqua, mescola fino a quando ottieni un impasto morbido ed appiccicoso.

Ora, metti dello zucchero sopra il formaggio e mescola fino quando diventa omogeneizzata la composizione. Aggiungi la buccia di limone o la buccia d’arancia. Versa un po’ di farina mescolando continuamente fino a quando il formaggio si è omogeneizzato. Infine, aggiungi l’ uvetta e avrai così pronto il ripieno per la torta.

Riprendi l’ impasto fatto al primo passo e dividilo in due parti. Una parte la devi stendere sul vassoio in cui cucinerai la torta. Sopra, aggiungi la composizione fatta al secondo passo, ma abbi cura di distribuirla sulla tutta superficie del vassoio. E infine, sopra, aggiungi l’altra parte dell’impasto rimasto. Taglia i bordi che superano la superficie del vassoio, e lubrifica su tutta la superfice del foglio con il tuorlo d’uovo.

Inserisci il vassoio in forno preriscaldato a 180 gradi e lascialo cuocere per 40 minuti. Quando la torta è dorata la puoi togliere dal forno. Lasciala raffreddare, e tagliala a forma e fette che desideri tu, aggiungendoci sopra una nuvola di zucchero a velo. Si può servire sia calda che fredda. Se vuoi variare un po’, invece di usare come ripieno per la torta le uvette, puoi usare le mele.

Come Fare Tortine di Patate

Luca No Comments

Facile da realizzare, una delizia, i bambini ne vanno matti, i grandi le preferiscono al gateau. Puoi realizzarla utilizzando i salumi o i formaggi che ti avanzano, non ha ingredienti obbligati. Ha brevi tempi di preparazione e volendo puoi prepararli, metterli in frigo e infornarli il giorno dopo.

Occorrente
500 grammi di patate
200 grammi di mortadella
200 grammi di emmental
50 grammi di burro
Pan grattato
500 gr di farina
Olio d’oliva qb
Sale pepe
Piccoli contenitori di alluminio
60 gr di parmigiano

Metti la farina in una ciotola, aggiungi acqua e olio d’oliva in parti uguali e impasta energicamente.
aggiungi un pizzico di sale. Sbollenta le patate in acqua salata. Con la forchetta schiaccia le patate grossolanamente, aggiungi alle patate schiacciate qualche pezzetto di burro e tutto il parmigiano grattugiato.

La mortadella deve essere tagliata spessa e poi fai piccoli cubetti. Taglia anche tanti cubetti di emmental. Con l’impasto di farina fai tanti dischetti piu’ larghi delle vaschette d’alluminio. Aiutati con il mattarello e distendi la pasta piu’ sottile che puoi. Con un pennello da cucina olia tutte le formette e dopo averle unte versa del pangrattato.

Mantieni della pasta da parte per realizzare i coperchi delle formine, Versa in ogni formina un po’ di patate, un po’ di mortadella, ed un po’ di emmental. Con la pasta rimasta realizza dei dischetti e mettili come coperchi su ogni formina. Buca con la forchetta tutti i coperchi per evitare che si aprano da soli.
Si servono tiepidi.

Come Fare le Tagliatelle Indonesiane

Luca No Comments

Quella che ti propongo adesso è una gustosa ricetta etnica, della cucina indonesiana. La ricetta è indicata per 4 persone. La ricetta è molto gustosa e speziata, e puo’ essere servita anche come piatto unico, grazie ai suoi ingredienti assai vari.

Occorrente
3 picchi d’aglio
2 cucchiaini di zenzero in polvere
6 foglie di cavolo
200 gr di pollo tritato
200 gr di gamberetti
3 carote
1 costa di sedano
2 cucchiai di polpa di pomodoro
350 g di tagliatelle
1 bicchiere di brodo
Sale

Prendiamo il pollo e tritiamolo, poi puliamo i gamberetti eliminando la testa e la corazza, e tritiamoli.
Laviamo le foglie di cavolo e tagliamole a listarelle.
In una casseruola mettiamo il pollo e i gamberi tritati, il cavolo, un po’ di pepe lo zenzero e l’aglio anch’esso tritato.
Mescoliamo tutto.

Aggiungiamo il burro e poniamo sul fuoco la casseruola e facciamo rosolare a fiamma media.
Quando è rosolato copriamo e lasciamo cuocere per una decina di minuti, mescolando di tanto in tanto.
Nel frattempo affettiamo le carote a fette sottilissime, tritiamo il sedano, e aggiungiamole al soffritto.

Aggiungiamo anche la polpa di pomodoro e il brodo, mescoliamo e lasciamo cuocere fino a quando le carote non diventano tenere.
In una pentola a parte mettiamo l’acqua per cuocere le tagliatelle.
Quando sono pronte scoliamole e versiamole nella casseruola del pollo. Facciamo insaporire il tutto per qualche minuto mescolando bene. Serviamo caldo.

Come Fare Tagliatelle di Ceci

Luca No Comments

Sempre più cerchiamo alternative ai classici gusti di tutti i giorni. Questa ricetta di oggi, ha come componente la farina di ceci, presente nell’impasto delle nostre tagliatelle. Il risultato sta tutto nella delicatezza della nostra ricetta, un abbinamento perfetto.

 

Occorrente
200 grammi farina di semola,
100 grammi farina di ceci,
10 grammi di curcuma,
150 grammi di acqua,
20 grammi vino bianco,
10 grammi di olio extra vergine d’oliva,
350 grammi di macinato di coniglio,
1 cipolla piccola,
1 carota piccola,
un pò di sedano,
poco vino bianco,
10 pomodorini ciliegino,
sale,
basilico fresco,
poco pepe bianco

La prima cosa da fare, è prendere la classica tavola per impasti e versare le due farine, ben amalgamate.
Facciamo la classica fontana e versiamo: la curcuma, l’acqua, il vino bianco, l’olio extra vergine d’oliva.
Lavoriamo bene l’impasto, che dovrà risultare omogeneo e elastico, sufficientemente per essere ben lavorato.
Lasciamolo riposare in frigorifero per 15 minuti. Come abbiamo visto, non ci sono le uova e quindi per dare un bel colore, ho pensato di aggiungere un pò di curcuma.

Intanto, prendiamo una casseruola media e versiamo un pò di olio extra vergine d’oliva e i nostri odori. Cipolla, carota e sedano. Tutti rigorosamente tritati fini. Cuciniamo a fuoco lento, fino a completa doratura.
Aggiungiamo la carne macinata. Cuciniamo sempre mescolando.
Dopo circa 10 minuti, versiamo un pò di vino e cuciniamo il nostro ragù fino a completa evaporazione del vino stesso. Aggiustiamo di sale e di pepe. Ora mettiamo anche i nostri pomodorini, tagliati a metà e cuciniamo il tutto per altri 15 minuti circa.

Stendiamo la pasta per fare le nostre tagliatelle, aiutandoci con la nostra macchina per fare la pasta.
Cuciniamo la pasta come sempre “al dente”, scoliamola e versiamola nella pentola con il ragù. Guarniamo con un pò di basilico fresco.
Mantechiamo bene e serviamo caldissima.

Come Preparare il Pane Cotto in Pentola

Luca No Comments

In questa guida spieghiamo come preparare il pane cotto in pentola, una soluzione molto utile per chi vuole preparare il pane in casa e non dispone di una macchina del pane.

Ingredienti
380 g Farina 0
230 g Acqua (a temperatura ambiente)
3 g Lievito di birra (oppure 1 g di lievito secco)
6 g Sale

Procedimento
Sciogliete il lievito nell’acqua a temperatura ambiente. Aggiungete metà farina. Mescolate per 2-3 minuti fino a che la farina non sia assorbita . Aggiungete il sale. Continuate a mescolare per sciogliere bene il sale. Aggiungete la farina rimanente. Continuate a mescolare per 5 minuti circa. Non serve impastare molto. Quando la farina e’ assorbita avete finito l’impasto anche se la pasta non e’ liscia e raffinata. Coprite e lasciate lievitare dalle 12 alle 20 ore tarascorse le ore di lievitazione Infarinate il tavolo di lavoro e rovesciate l’impasto. Bagnatevi le mani e ripiegate la pasta su se stessa un paio di volte e formate una palla. Coprite e lasciate lievitare per 2 ore

Accendete il forno dopo 1 ora di lievitazione e impostate la temperatura a 230
Mettere in forno una pentola di ghisa in modo che vada in temperatura insieme al forno. Se non avete una pentola di ghisa potete usarne una di acciaio con il relativo coperchio..

Dopo le due ore di lievitazione, tirate fuori la pentola dal forno. Mettete la palla di pasta dentro la teglia. Potete metterla con la parte liscia sopra e fare un paio di incisioni con una lama, oppure capovolgerla e lasciare la parte piu’ grezza sopra che renderà il pane piu’ rustico. Chiudete il coperchio ed infornate la pentola.

Dopo 30 minuti, rimuovete il coperchio. Cuocete altri 15 o 20 minuti. Sfornate e lasciate asciugare la pagnotta dentro la pentola e senza il coperchio. Quando il pane è freddo, tagliate con un coltello seghettato.