Come Preparare Arrosto di Manzo alle Verdure Colorate

Come Preparare Arrosto di Manzo alle Verdure Colorate

Luca No Comments
  Cucina

Oggi vediamo come preparare un arrosto di manzo alle verdure colorate.

Ingredienti
800 gr di polpa di manzo
1 e mezzo bicchiere di brodo vegetale
Mezzo bicchiere di vino bianco
Olio extravergine di oliva
1 spicchio di aglio
1 cipolla bianca
Salvia
Rosmarino
Timo fresco
Sale e pepe qb
1 cucchiaio di farina

Nella pentola a pressione rosolare nell’olio extravergine di oliva gli aromi, lo spicchio di aglio tagliato a fettine sottili e la cipolla.
Farvi dorare la polpa di manzo, precedentemente legata con dello spago da cucina, su tutti i lati, per sigillare le fibre e mantenere la carne ricca di succhi.
Salare e pepare la carne, sfumare con il vino bianco e quando è evaporato aggiungere il brodo caldo.
Chiudere la pentola, portarla a pressione e fare cuocere venti minuti.
Aprire la pentola a pressione, prelevare l’arrosto, slegarlo e avvolgerlo in carta di alluminio per farlo riposare. Aggiungere al liquido di cottura, il cucchiaio di farina, stemperare e frullare il tutto.
Servire l’arrosto tagliato a fette con la salsa in accompagnamento.

Verdure colorate in pentola a pressione
Topinambur, carote e cipollotti biologici
Timo
Olio extravergine di oliva
Sale
Lavare, pulire e tagliare le verdure che accompagneranno l’arrosto, quali cipollotti novelli, topinambur e carote.
Posizionarle nel cestello per la cottura a vapore della pentola a pressione, facendo attenzione a non rovinare le foglie dei cipollotti.
Aggiungere un trito di timo fresco sulle verdure e 2 bicchieri di acqua all’interno della pentola a pressione. Chiudere e cuocere per 5-6 minuti dalla partenza del fischio.
Prelevare le verdure dalla pentola, disporle su un piatto e condirle con scaglie di sale e un filo di olio extravergine di oliva.

Cheesecake al Latte di Cocco e Fragole

Luca No Comments
  Cucina

La cheesecake solitamente non rappresenta un dolce per le serate in solitaria, ma un dessert di festa e di condivisione con gli amici. Perchè è ricca, voluttuosa e divertente.
Così vorrei le mie, le nostre giornate da oggi, ricche, voluttuose e divertenti e in compagnia degli amici.

Ingredienti
Per il guscio
300 gr di biscotti integrali
100 gr di burro salato
60 gr di cocco disidratato

Per il ripieno
200 gr di robiola
200 gr di zucchero
400 ml di latte di cocco
3 uova
70 ml di panna

Per la decorazione
Fragole fresche
Cocco disidratato
Fiori di rosmarino

Preparazione
Ridurre i biscotti in polvere nel mixer. Mescolare questa farina con il cocco disidrata e amgalmarvi il burro fuso. Stendere con le dita il composto ottenuto in uno stampo a cerniera 22 cm, rivestito sul fondo di carta forno, facendo risalire i biscotti bene lungo i bordi. Compattare bene con le mani e lasciare riposare in frigorifero una ventina di minuti.

In una terrina battere i tuorli con lo zucchero, fino a che questo si sarà sciolto e il composto aumenterà di volume. Aggiungere la robiola, la panna e il latte di cocco. In ultimo gli albumi montati a neve.
Versare il composto nel guscio di biscotti e infornare a 180° per 40 minuti.

Sfornare, lasciare raffreddare e decorare con fragole fresche e polvere di cocco. Io ho utilizzato anche i fiori del rosmarino.

Meglio lasciare riposare alcune ore il dolce in frigorifero prima di servirlo. Sarà più gradevole al gusto e farete meno fatica ad affettarlo.

Come Smontare e Rimontare la Ruota Posteriore dell’Aprilia Rs 125

Luca No Comments
  Fai da Te

Un errato montaggio e smontaggio della ruota, può causare seri danni al mezzo e gravi rischi per il conducente: ad alte velocità (rispettando sempre e comunque i limiti di velocità sulle strade pubbliche), il più piccolo errore può risuonare ed amplificarsi ripercuotendosi sulla moto e su chi la guida. E’ quindi importante avere una guida passo-passo che spieghi come agire per lo smontaggio e il rimontaggio della ruota.

Posizionare la moto sul cavalletto posteriore che si mette al forcellone o alzarle il retrotreno in maniera che non possa cadere. Quindi allentare il dado del perno ruota che sta dalla parte destra, dove c’è la catena. Svitarlo completamente e sfilare il perno. Quando si leva il perno, la ruota cadrà, quindi tenerla per evitare di fare cadere le placchette del registro della catena e le boccole del cerchio.

Come sostituire i cuscinetti della ruota anteriore di una moto cross o enduro
Adesso, per levare la ruota, spingerla in avanti verso il motore portandola fino a battuta con il forcellone. Prendere la catena con un panno pulito o con dei guanti (per evitare di riempirsi di morca) e farla scendere dalla corona spingendola verso destra. Sfilare la ruota (DA ADESSO NON BISOGNA ASSOLUTAMENTE PREMERE LA LEVA DEL FRENO: POTREBBE CAUSARE LA FUORIUSCITA DEI PISTONCINI DELLA PINZA CON ANNESSA PERDITA DI LIQUIDO).

Per il rimontaggio basterà effettuare tutti i passi al contrario. Prima di serrare il dado del perno è meglio controllare la tensione della catena (vedi altra mia guida). Quindi serrare utilizzando una chiave dinamometrica per moto tarata a 100 Nm (10 kgm) il dado. Come per la gomma anteriore è importante, nel caso in cui si fosse cambiata la gomma, effettuare l’equilibratura della ruota per evitare vibrazioni e instabilità a velocità elevate.

Come Scegliere una Macchina da Caffè per Casa

Luca No Comments
  Guide

Scegliere la macchina da caffè giusta dipende soprattutto da che tipo di caffè si vuole, la scelta è vasta e anche tu puoi acquistare la macchina da caffè giusta se hai le idee chiare. Dato che la maggior parte delle persone vogliono un espresso come quello del bar, ecco come scegliere la macchina giusta.

Se vuoi un buon caffè senza spendere molto la scelta migliore è la moka tradizionale, però se vuoi un espresso come quello del bar ci sono le macchine da caffè a pistone, però sono piuttosto care. Una delle scelte migliori che puoi fare è di acquistare una macchina da caffè a pompa. Stai attento quando l’acquisti perchè ci sono alcune cose che devi controllare.
I modelli variano, e anche le caratteristiche variano, alcune sono più resistenti di altre, quindi chiedi consiglio al punto vendita e digli che vuoi una macchina da caffè a pompa che abbia una buona resistenza anche se devi pagare qualcosina in più, vedrai che il personale del punto vendita saprà soddisfare le tue richieste.
Poi guardati in giro prima di comprare la prima macchina da caffè a pompa che vedi. I negozi fanno molto offerte su queste macchine e potrebbe capitare che compri la tua macchina a un prezzo troppo alto ri spetto a quello degli altri negozi e poi cerca di comprare dove ti mostrano l’uso della macchina per il caffè.

Oltre ad erogare il caffè, le macchina in questione può realizzare molte altre bevande in pochi secondi come detto in precedenza.
Ci sono molte altre caratteristiche che una macchina da caffè possiede, ma è chiaro che tanti saranno gli accessori inclusi maggiore sarà il prezzo da sostenere.
Per dirla tutta, in alcune macchine si ha la possibilità di scegliere la quantità di acqua da erogare per avere un caffè lungo o ristretto.
In aggiunta, si possono avere altre funzioni come quelle di spegnimento automatico o manuale, di riscaldamento veloce, di espulsione automatica della capsula.

La capienza dei serbatoio è un aspetto importante perché determina la frequenza di riempimento e svuotamento dell’acqua.
Soprattutto per un ufficio è consigliabile acquistare una macchina che abbia un serbatoio capiente soprattutto se oltre a produrre del buon caffè, eroga altre bevande lunghe.

La macchina a cialde è il tipo più pratico e uno dei più economici in commercio ma è il più deludente sotto l’aspetto della resa in quanto offre un espresso meno cremoso e più acquoso. Sono facili da utilizzare come le capsule e sono ancora più economiche rispetto a queste. Le cialde sono calibrate con una dose di caffè già pressata e confezionate da un involucro di carta.
Quella automatica è la macchina da caffè più cara in commercio, con prezzi che vanno dai 250 ai 400 euro, fino ad arrivare ai modelli delle marche più prestigiose con costi sopra i 1000 euro. L’elevata fascia di prezzo dipende dal fatto che questi sono elettrodomestici complessi perché sono dotati di un sistema automatizzato e all’avanguardia per la macinazione dei chicchi di caffè.

Come Scegliere la Gonna Giusta

Luca No Comments
  Guide

La gonna non è un capo riservato solo alle magrissime! Sdoganiamo l’idea secondo cui la gonna, in particolare nella sua audace versione mini, sia unico appannaggio delle taglie 38. Sei una bella donna tutta curve? Leggi questa guida e scopri come portare al meglio la tua amata gonna!

La gonna svasata Ecco un capo passepartout: la gonna svasata, che sia morbida o plissettata, ha il grande pregio di non sottolineare troppo le forme. Invece di comprimerle le accarezza delicatamente. Questo modello di gonna è ottima in quanto riesce a mascherare i fianchi rotondi e snellisce le caviglie.

La gonna lunga La gonna lunga è di certo molto comoda ma si sbaglia a considerarla un capo facile da portare. Se sei formosa evita i colori chiari o i motivi stampati. Per un abbinamento perfetto metti su una camicetta dalla linea avvitata. Ai piedi tacchi alti e fidati: gli sguardi saranno tutti per te e la tua gonna!

La minigonna Naturalmente bisogna avere una certa dose di autocritica nell’indossare gonne corte ma non credere che avere curve generose sia un impedimento invalicabile. Al contrario se la scegli in colori scuri la forma della minigonna aiuterà a nascondere la culotte de cheval. Ricorda però che la minigonna è già piuttosto sexy quindi prediligi come accessori stivali senza tacco e collant opachi.