Come Realizzare Cornici Naturali

Come Realizzare Cornici Naturali

Luca No Comments
  Fai da Te

Mettiamo in azione i cinque sensi in rapporto alla natura, stimolando nei bambini la capacità di osservare e interagire positivamente con il mondo che li circonda, di orientarsi e coordinarsi nello spazio, di sperimentare un uso creativo dei materiali raccolti.

Occorrente
Acqua, colla, cartoncini neri (30 x 40 cm), materiale raccolto in un giardino.

Mescoliamo acqua e colla, e spalmiamo la miscela ai lati dei fogli di cartoncino nero (30 x 40 m circa). Invitiamo quindi i bambini a ricoprire la superficie incollata con il materiale raccolto, a loro piacimento. Disponiamo poi tutti i lavori ad asciugare sui termosifoni accesi e osserviamo come lentamente la colla diventa trasparente.

Il tutto assumerà un aspetto omogeneo e ordinato. Disegniamo insieme alcuni alberi o le nuvole, le foglie che cadono…e inseriamo i vari disegni nelle cornici. Realizziamo un pannello o un albo con tutti i lavori dei bambini, intitolato “Colori d’autunno”, da corredare con le fotografie e i commenti dei piccoli.

Esponiamo questi lavori sostenuti da una documentazione su pannelli per realizzare un momento di condivisione. Possiamo osservare le reazioni e l’interesse dei più grandi e dei più piccini; questo ci permetterà di riflettere nell’ambito del gruppo di lavoro per rivolgere le nostre proposte ai bisogni dei bambini.

Come Realizzare Costume da Coccinella

Luca No Comments
  Fai da Te

Ormai siamo in pieno carnevale ma non abbiamo pensato in tempo al costume da realizzare e domani abbiamo una festa in maschera. Cosa indossera’ la nostra piccola bimba? Allora ecco in nostro aiuto una bellissima idea, un costume da coccinella per nostra figlia.

Occorrente
Lupetto nero
Fouseaux nero
Passamontagna nero
Cartoncino doppio
Cordoncino nero
Colla
Fogli neri
Pittura rossa
Cerchietto nero
Calze nere
Scarpette nere
Fil di ferro
Nastro nero
2 palline di polistirolo
Elastico nero

Eccoci pronti per realizzare questo bellissimo e facilissimo costume da coccinella per la nostra bimba. Iniziamo con la realizzazione delle ali della nostra coccinella. Prenderemo il cartoncino e ritaglieremo un ovale della stessa grandezza della schiena della nostra bimba. Una volta realizzato l’ovale lo si ritagliera’ per tre quarti della lunghezza.

Adesso lo pittureremo con la vernice rossa su entrambi i lati, ed aspettiamo che la pittura sia ben asciutta. Nel frattempo realizzeremo con i fogli neri dei cerchi. Una volta che la pittura si e’ asciugata per bene incolleremo i nostri cerchi neri sulle ali rosse. Fatto cio’ si dovranno praticare quattro fori sulle ali due sulla parte alta interna, e due sulla parte bassa sempre interna.

Su questi fori faremo passare un elastico di color nero in modo che la nostra bimba possa indossarle a mo’ di zainetto. Adesso prenderemo il fil di ferro lo taglieremo in due segmenti che serviranno per le antenne della coccinella, queste le ricoprremo con del nastro nero, fatto cio’ lo ingloberemo al cerchietto a forma di antenne e sulla parte finale del fil di ferro attaccheremo le due palline di polistirolo.

Adesso non vi resta che fare vestire la vostra bimba, facendogli indossare i fouseaux e la maglietta nera, le calze, le scarpe e tutto il resto. Avvolgete i capelli nel passamontagna e mettete sul capo il cerchietto con le antenne, infine le ali. La nostra bella coccinella è pronta.

Come Realizzare Coroncine di Primavera

Luca No Comments
  Fai da Te

Risulta essere straordinario come una semplice fettuccia di carta possa riprodurre l’esuberanza di una rosa appena sbocciata, ma forse la “magia” del pirkka, il filo che arriva dalla Finlandia, risiede proprio in questa caratteristica. A seconda delle dimensioni della ghirlanda, potrete destinarla agli usi più disparati: appesa a una parete, come decoro per un portaritratti, come “coroncina” in cui inserire una candela e addirittura come portatovaglioli.

Occorrente
1 m di Twistart vite rosa antico
1 m di Twistart vite blu
1 m di Twistart vite fucsia
1 m di Twistart vite verde scuro
2 matasse da 15 m di filo di carta Twistart verde scuro
Forbici
Colla vilinica

Tagliate 50 cm di vite fucsia per il fiore e 15 cm di vite verde per lo stelo e le foglie, separando i quattro fili che formano ogni nastro di carta. Srotolate completamente uno dei fili fucsia e solo 1 cm di un filo verde, applicate una goccia di colla e fissate lo stelo alla fettuccia rosa. Stendete un filo di colla per 10-12 cm e iniziate ad arrotolare la fettuccia sullo stelo e su se stessa.

All’esaurimento del primo “tratto” di colla, torcete la fettuccia di mezzo giro, applicate un nuovo filo di adesivo per altri 10-12 cm e continuate ad arrotolarla procedendo nello stesso modo fino a completare il fiore. Srotolate completamente 8 cm di vite verde, piegate il nastro a metà nel senso della lunghezza e con l’aiuto delle forbici sagomate una foglia con un picciolo di circa 1 cm.

Con una goccia di colla, fissate la foglia alla base della rosa. Quindi realizzate gli altri fiori nello stesso modo.Dalle matasse verde scuro ricavate 36 fili lunghi 75 cm e uniteli con un elastico a 10 cm da una delle estremità. L’elastico segnerà l’inizio della treccia per “costruire” la ghirlanda: realizzatela conferendole una forma circolare man mano che procedete. Raggiunta la circonferenza desiderata, tagliate i fili liberi a circa 10 cm per uguagliare l’altro capo della treccia.

Rimuovete l’elastico, incrociate le due estremità della treccia e bloccatele con un altro filo. Inserite le rose nella ghirlanda in prossimità della chiusura, facendo passare gli steli tra i fili dell’intreccio, dopo averli leggermente allargati con la punta delle forbici. Il piacere non è solo di chi lo riceve ma soprattutto di chi lo fa.

Come Stirare Velocemente una Camicia

Luca No Comments
  Guide

Stirare le camicie è uno dei lavori domestici più ostici. Ecco quindi delle semplici indicazioni che possono aiutarvi in questa “impresa”. Con un po’ di pratica imparerete questa tecnica e stirerete velocemente le vostre camicie.

Stirate la camicia quando è ancora umida, in modo da dover fare meno pressione. Se è troppo asciutta inumiditela leggermente con uno spruzzino.

Iniziate con il collo che va stirato dall’esterno verso l’interno, prima da una parte e poi dall’altra. Procedete quindi con il carrè partendo dalla parte sinistra e andando verso il centro. Finite il carrè stirando la parte destra.

Ora stirate le maniche partendo dai polsini. Tendeteli bene e partite dai punti più esterni stirando vedo l’interno. Infilate la manica nell’apposito stiramaniche e stiratela in maniera tubolare. Se non avete lo stiramaniche appoggiate la manica sull’asse da stiro, allineate bene la cucitura sotto l’ascella e stirate la manica partendo dal polso e andando verso la spalla.

Non appiattite il bordo della manica per evitare che si formi la grossa piega che parte dalla spalla e arriva al polso. Muovete invece la manica girandola in maniera da stirarla su entrambi i lati e al centro senza formare pieghe. Alla fine ripassate il ferro sul polsino chiuso.

Adesso passate al davanti partendo dal basso verso l’alto, facendo attenzione che il ferro non urti i bottini per evitare di bruciarli. Stirare la parte posteriore facendo scorrere la camicia sull’asse da stiro ed arriverete al davanti con le asole.

Come Realizzare con la Sfilettatura un Orlo a Giorno a Festoni

Luca No Comments
  Fai da Te

Questo orlo fa parte della tecnica della Sfilettatura, Si tratta di un particolare ricamo, fatto specialmente sul lino e sui canovacci bianchi. Il ricamo su sfilature è una procedura antichissima, risalente all’Ottocento. Potete realizzarlo su capi di abbigliamento, biancheria e complementi di arredo. Il risultato sarà di grande eleganza romantica fatta di giochi di trasparenze che sanno di mondo antico.

Per il primo e il secondo giro del lavoro, sfila con l’ago sette fili dal canovaccio, poi lasciane quattro e sfilane altri sette. Devi procedere da destra verso sinistra. Successivamente esegui due righe di mezzo punto quadro sopra i fili che hai lasciato prima tra le sfilature. In questo modo avrai tante colonnine formate da due fili cadauna.

Comincia il lavoro da sinistra. Raccogli due fascetti alla volta e legali insieme con il punto cordoncino. Ripassalo una seconda volta per dargli maggiore spessore. Lega insieme il terzo e il quarto fascetto facendo su tutti due giri di cordoncino. Raccogli anche il quinto e il sesto, sempre con il punto cordoncino. A questo punto dovresti aver formato una punta centrale.

Prosegui la lavorazione a specchio. Ora lavora due punti di cordoncino, lasciando a ogni passaggio un fascetto, fino a ritornare alla base con un fascetto legato assieme. Quando arrivi alla fine del lavoro, spostati passando sul rovescio del mezzo punto quadro. Riprendi la raccolta delle fascette per creare un nuovo motivo. Qui puoi lavorare riga per riga o spostarti, al termine di ogni motivo, sulla riga sottostante.