Come Creare Planisfero con un’Arancia

Come Creare Planisfero con un’Arancia

Luca No Comments
  Guide

Cosa succede alla Terra quando si cerca di “appiattirla” su un foglio di carta? Per capirlo, basta sbucciare un’ arancia! In questo modo, infatti, ti accorgerai che la superficie terrestre (cioè la buccia dell’ arancia) si deforma inevitabilmente ogni volta che si cerca di appiattirla su un foglio. Per questo è importante trovare il modo migliore per “sezionare” il globo terrestre prima di “schiacciarlo”. Con due arance e un taglierino, prova anche tu a risolvere questo problema.

Occorrente
Un pennarello indelebile
Due aranci
Un mappamondo
Un taglierino
Un foglio di carta

Con in pennarello indelebile disegna sulla buccia di due arance i continenti, i mari e gli oceani. Per essere il più preciso possibile tieni d’ occhio un mappamondo o in mancanza un atlante geografico. Facendoti aiutare da un adulto, incidi con il taglierino la buccia di un’arancia lungo “l’ equatore”.

In questo modo avrai tagliato la buccia dell’arancia esattamente a metà. Togli delicatamente la buccia e prova ad appiattirla sul foglio. Come vedi, facendo quest’operazione i continenti che si trovano vicino all’ equatore si “dilatano”, mentre quelli vicino ai poli restano invariati. a questo punto sempre con l’aiuto di un adulto proviamo a risolvere il problema con la seconda arancia.

Incidi a spicchi la buccia della seconda arancia, sia sopra che sotto, facendo in modo che tutti gli spicchi si tocchino nella parte centrale.Togli delicatamente la buccia e prova a stenderla su un piano. Avrai quasi la forma di una fisarmonica. Grazie alla divisione in spicchi, questa volta i continenti e gli oceani si sono deformati di meno.

Come Utilizzare il Limone

Luca No Comments
  Guide

Il limone,originario dell’Asia e’ utilizzato spesso, grazie alla sua concentrazione di vitamina C.
Utilizzato da sempre per le sue proprietà rinfrescanti e digestive,e in cucina per il suo aroma.

Il limone può essere impiegato in svariati modi. Qui di seguito ti illustrero’ dei facili procedimenti per utilizzarlo al meglio.

Come anticalcare Il succo di limone e’ un ottimo anticalcare per rubinetti e lavandini. Contro i sedimenti che si formano sulla piastra del ferro da stiro basta una spugna morbida imbevuta di bicarbonato e succo di limone.

Come antitarme Un batuffolo di ovatta e 25 gocce di olio essenziale di limone nell’armadio.

Come antiossidante Per prevenire il formarsi del colorito scuro nella frutta o nelle verdure tagliate utilizzate una soluzione di acqua e limone. Utile per mantenere inalterato il colore.

Come digestivo L’acidità del limone,durante il processo digestivo agevola la formazione di potassio,necessario per neutralizzare l’acidita’.

La buccia, invece, può essere utilizzata per creare una maschera per il viso. Bisogna grattugiare la buccia di un limone e aggiungere un cucchiaio di zucchero di canna. La buccia può essere dura, quindi meglio utilizzare una grattugia elettrica.
Una volta fatto questo, bisogna aggiungere un cucchiaio e mezzo di olio di oliva.
Il composto deve essere strofinato sulla pelle bagnata e lasciato in posa una decina di minuti.

Come Creare un Ripostiglio Dentro alla Porta

Luca No Comments
  Guide

Il problema dello spazio è comune a tutti. Nonostante ogni casa disponga di armadi e sgabuzzini, prima o poi si presenta la necessità di creare un nuovo spazio per raccogliere i mille oggetti che vengono ad accumularsi ogni anno in un appartamento. Di solito si inizia a conservare queste cose dentro degli scatoloni che vanno ad ammassarsi dietro le porte o sotto il letto e allora perchè non creare dietro una porta un piccolo ripostiglio. Questa guida vi spiegherà come fare.

Munitevi per prima cosa di piccoli ganci, appendiabiti a misura della porta, piccoli scaffali e cestini. Accertatevi che la porta in questione sia abbastanza robusta da sopportare pesi e nel caso non lo sia, astenetevi dall’appendervi cesti e grate. Se si tratta di una porta vuota cioè cava, acquistate appositi attacchi a vite oppure autoadesivi anche se questi solitamente non mantengono oggetti pesanti. Non appendete cesti o altri contenitori ingombranti che poi ne impediscono la normale apertura.

Cercate di fare i fori esatti al primo colpo perchè una volta fatti,i buchi rimangono e sono antiestetici. Appendete alla fine della porta dei cestini rettangolari e all’inizio degli appendiabiti mentre nel mezzo potete usare quei contenitori a più tasche. I grandi magazzini ed i centri del fai da te dispongono di questi oggetti, nelle più svariate fantasie e potrete scegliere quella che più vi piace e che si adatti all’arredamento.

Una volta fissati a dovere questi elementi, potete cominciare a riporre gli oggetti al loro posto. I cestini rettangolari li possiamo utilizzare come porta biancheria per i panni sporchi ma anche come luogo per riporre le asciugamani. Le tasche dei contenitori potrebbero essere usati come una sorta di scarpiera, in ogni tasca un paio di scarpe, evitando così di tenere per casa o vicino al letto, pantofole e scarpe da ginnastica. L’attaccapanni è utile per accappatoi ed asciugamani da bagno o vestaglie e panni da lavoro.

Come Lisciare i Capelli Ricci

Luca No Comments
  Guide

Anche chi ha i capelli ricci e ribelli puo’ ogni tanto permettersi di cambiare look e avere dei capelli lisci e ordinati. Certo se i ricci sono veramente tanto ricci richiede un po’ di tempo e pazienza ma non è impossibile!

Prima di tutto bisogna lavare i capelli con uno shampoo adatto ai capelli lisci (ce ne sono tantissimi sul mercato), massaggiando per bene la cute e lavando bene tutto il capello fino alle punte.

Dopo lo shampoo risciacquare per bene i capelli stando attente a non lasciare residui di shampoo, soprattutto sulla cute. Dopo averli risciacquati consiglio di applicare un bel balsamo per capelli lisci e lasciarlo agire per qualche minuto.

Dopo qualche minuto risciacquare accuratamente il balsamo e pettinare per bene i capelli sciogliendo tutti i nodi e rendendoli morbidi, in questo modo sarà poi molto più semplice renderli lisci con la piastra.

Ora che i capelli sono puliti non resta che asciugarli per bene con il phon ciocca per ciocca, utilizzando una spazzola, preferibilmente con la punta rotonda, con la quale darete una piega ai capelli.
Dopo il phon noterete che i capelli appariranno già più morbidi e disciplinati e più facili da modellare. A questo punto è necessario utilizzare la piastra, che deve essere di alta qualità. A questo proposito, è possibile vedere questo sito sulla piastra per capelli per scegliere il modello giusto. Fate scaldare la piastra, quando è pronta iniziate a prendere i capelli dal basso e piastrate ciocca per ciocca, non prendendo mai ciocche troppo grandi.

Continuate così fino ad arrivare alla cima dei capelli, per ottenere risultati migliori tenetela per qualche secondo nella radice della ciocca e scendete poi giù fino alla punta soffermandovi un po’ e dando la forma al capello. Consiglio di utilizzare alla fine della piastra dei semi di lino o cristalli liquidi che aiuteranno a tenere il capello liscio.

Come Creare Stencil per Torte

Luca No Comments
  Guide

Fare delle torte in casa per sorprendere i nostri cari e’ molto bello, ma riuscire a decorarle a seconda dell’occasione e’ ancora piu’ bello. Per fare questo non serve la bacchetta magica ma solo un po’ di fantasia per creare uno stencil adatto all’occasione.

Occorrente
Cartoncino bianco rigido
Una matita
Un taglierino
Forbici, meglio se di quelle che fanno i decori

La prima cosa da fare per dar vita ad uno stencil da torta e’ tagliare il cartoncino resistente a cerchio.
Se volete usarlo piu’ volte tenetevi su una misura piuttosto comune, 26 centimetri di diametro.
Il cerchio lo potete ritagliare usando delle forbici che creano il taglio ondulato, o con un semplice taglierino.

Ora dobbiamo iniziare a pensare al disegno. Di solito per una torta che commemora un anniversario e’ bene usare delle scritte, che volendo potremo arricchire con dei disegni.

Quindi disegnamo delle lettere piene, come quelle che vi riporto nell’immagine sottostante.

Una volta ultimata la scritta passiamo a ritagliarla con il taglierino.
Le lettere dovranno essere vuote perche’ quando andremo a spolverizzare con lo zucchero a velo o con il cacao si dovra’ formare la scritta.
Facciamo attenzione a sollevare lo stencil una volta spolverizzato per non smuovere troppo le polveri e rendere il disegno meno marcato.
Comunque possiamo creare anche decori diversi. Se facciamo una torta di mele questo stencil potrebbe essere un’idea in piu’.