Come Riparare Portasapone a Muro

Come Riparare Portasapone a Muro

Luca No Comment
Guide

In questa guida imparerete a riparare i più comuni portasapone a muro in pochi e semplici passi. Tutto ciò che vi occorre è un giravite, della carta vetrata ed eventualmente delle nuove viti. Per effettuare questa riparazione non servono particolari doti manuali, ma basta seguire le varie fasi qui riportate.

Per prima cosa individuate la tipologia di portasapone da riparare. Potrebbe accadere che col tempo questo portasapone si stacchi dal muro per cedimento delle viti oppure per rottura del piano d’appoggio. In ogni caso conviene smontare il tutto e acquistare i pezzi rotti e, successivamente, rimontare l’intero portasapone. Smontate il portasapone come mostrato in figura, fino ad avere il solo foro praticato all’interno delle piastrelle e del muro.

Pulite la piastrella attorno al foro utilizzando un piccolo raschietto (nei casi più difficili), una carta vetrata a grana sottilisima oppure una spugnetta abrasiva. A questo punto recatevi in una ferramenta e prendete delle viti a pressione simili, per dimensioni, a quelle precedenti. Inserite prima in un foro e poi nell’altro le viti, dopo averle fatte passare per i pomelli decorativi (che hanno anche la funzione di nascondere le piastrelle rovinate attorno al foro).

Ora avvitate per bene con un giravite le due viti, senza stringere eccessivamente. Il pomello dovrà comunque risultare ben fermo contro la parete. A questo punto montatate i ferri di appoggio (con la relativa base) attorno ai pomelli. Infine completate l’opera avvitando gli ultimi due pomelli (che hanno la funzione di nascondere alla vista le viti) con le mani. Fate attenzione, annche in questo caso, a non stringere troppo i pomelli, altrimenti rischiate di romperli.